sabato 22 ottobre 2016

Aceto di Miele, cos'è e come si usa?

AVETE MAI SENTITO PARLARE DELL'ACETO DI MIELE?

Sono necessari solo due ingredienti: Miele (Millefiori o Tiglio delle nostre zone) e acqua.

Il procedimento è lungo, ci si impiega due mesi o più e si può fare in qualunque periodo dell'anno.

Nella prima fase di lasciano macerare il Miele e l'acqua per un mese. In questo modo si forma il vino, detto anche sidro.

Poi si lasciano aperti i contenitori così assorbe l'anidride carbonica e si forma l'Aceto.

Seconda e ultima fase, si devono togliere le impurità che si formano travasando più volte l'aceto e quando si estrae una quantità di Aceto se ne deve inserire altrettanta di vino.

Aceto di Miele all'ombra dell'ulivo
Un lavoro lungo ma che da alla luce un prodotto di nicchia, sano e gustoso. 

Infatti l'Aceto di Miele ha un sapore delicato che ben si accosta alle insalate di verdura, alle carni o nella preparazione di salse agrodolci. Ma non è tutto! Si può bere perché se diluito con acqua è un ottimo dissetante. 

Altre proprietà

- Fa brillare i capelli (e non ha l'odore sgradevole degli altri aceti), 
- Favorisce la fissazione del calcio nelle ossa 
- Aiuta in modo importante a tenere bassi i livelli di colesterolo e trigliceridi

Un prodotto da provare assolutamente! 


Nessun commento:

Posta un commento